Telegram
Gruppo FB

Google vuole portare Stadia su più dispositivi

Google vuole portare Stadia su più dispositivi

Da meno di due settimane Google ha allargato gli orizzonti di Stadia rilasciando l’APP per Android TV, che permette quindi di giocare senza dispositivi esterni. In questo primo momento però i dispositivi supportati ufficialmente sono ben pochi e con gli altri è possibile giocare solo in modalità sperimentale, con tutti gli intoppi del caso.

Dopo questa nuova opportunità l’APP Stadia ha visto aumentare il numero di download di oltre 50mila unità, nel giro di nemmeno due settimane e adesso, per crescere ancora, nella sezione carriere di Google spunta un nuovo annuncio!

Google cerca un Product Manager per Stadia

Nella sezione dedicata agli annunci di lavoro Google sta cercando una nuova figura professionale: un Product Manager per Stadia. Questa persona avrà dei compiti ben precisi, che riportiamo qui sotto:

  • Definire la strategia e la roadmap per quali dispositivi dovremmo supportare
  • Sii responsabile dell’esperienza di gioco e dell’app sui dispositivi
  • Lanciare funzionalità che generano un reale valore aziendale per i partner
  • Guida il nostro approccio alla TV, rendendo disponibile il cloud gaming su più dispositivi
  • Collabora con i fornitori per scalare l’ecosistema di dispositivi che supportano i requisiti hardware e software di Stadia

Grazie alle informazioni riportate nell’annuncio è facile capire come Google stia cercando una persona che coordini i lavori al fine di portare Stadia su ancora più dispositivi. La domanda che però sorge spontanea è: quali sono i dispositivi che Google vuole raggiungere?

Sicuramente il prossimo passo nella roadmap di Google è quello di ottimizzare l’APP per Android TV, risolvendo i bug di questa prima versione e abbracciando il maggior numero di dispositivi non ancora supportati. Una volta fatto questo Stadia avrà già raggiunto tantissimi dispositivi in tutto il mondo e potrà pensare ad espandersi ancora!

Per continuare a crescere servirà una versione dell’APP per altri sistemi operativi e i dispositivi a cui fa riferimento Google nell’annuncio potrebbero essere proprio questi! Se nei dispositivi mobili iOS e Android dominano il mercato, raggiungendo la maggior parte di telefonini nel mondo, sulle TV le cose cambiano molto!

Troviamo infatti sistemi operativi come TIZEN di Samsung, WebOS di LG e MyHomeScreen di Panasonic che hanno Store esclusivi e che non supportano le APP Android. Troviamo poi dispositivi Roku, non presenti in Italia ma diffusissimi oltreoceano!

Questi sistemi operativi, essendo legati a brand importantissimi, sono installati su tantissimi televisori ed è proprio per questo che pensiamo che sia qui che Stadia voglia arrivare in futuro!

Che dire? Il catalogo di Stadia cresce di giorno in giorno così come le funzioni e Google, seppur spesso lo faccia in sordina, cerca sempre di migliorare il servizio, che già funziona egregiamente. Parallelamente vediamo il Cloud Game prendere sempre più piede, con tantissimi giganti che stanno gettando le basi in questo mercato.

Se Google continua sulla sua strada, avendo anche la fortuna di essere stata la prima a puntare veramente su questa nuova concezione di gaming, il futuro di Stadia non può che essere roseo e pieno di sorprese!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments