Tomb Raider Definitive Edition: anche su Stadia Lara Croft non smette di stupire

Tomb Raider Definitive Edition: anche su Stadia Lara Croft non smette di stupire

Tomb Raider Definitve Edition è un gioco di genere action-adveture (azione-avventura), uscito nel 2014 per console. Nel settembre 2019, questa versione è disponibile anche per Google Stadia. Questa versione estesa del titolo contiene tutti i DLC ed una grafica ottimizzata rispetto all’edizione standard lanciata sul mercato nel 2013.

Questo nuovo capitolo non è collegato ai precedenti, ma è un reboot della serie che presenta una protagonista giovane e inesperta, narrando le origini di Lara Croft.

Tomb Raider Definitive Edition: trama del gioco

La 21enne Lara Croft ha appena conseguito la laurea in archeologia, spinta dalla sua caparbietà si imbarca in una spedizione archeologica sulla nave Endurance, capitanata dal capitano Conrad Roth.

Il capitano è un vecchio amico di famiglia di Lara e la spedizione è alla ricerca di un reame leggendario chiamato Yamatai.

Dopo aver studiato alcuni testi, Lara si convince che per trovare Yamatai bisogna dirigersi verso il Triangolo del Drago; convinta che le presunte attività paranormali riscontrate in quella zona siano semplici dicerie, la ragazza persuade i membri della spedizione a cambiare rotta.

La nave però si trova nel mezzo di una violenta e improvvisa tempesta, venendo spezzata con l’equipaggio che naufraga su un’isola misteriosa. Lara rimane sola e viene tramortita ed imprigionata da un selvaggio.

L’esploratrice riesce a liberarsi e a fuggire. Girovagando per l’isola, la ragazza si imbatterà in abitazioni rudimentali ed altri segni di una civiltà primitiva. Toccherà a Lara risolvere quest’ulteriore mistero e trovare un collegamento tra i diversi avvenimenti.

Gameplay di Tomb Raider Definitive Edition: tra novità e tradizione

Il gioco comincia con Lara sprovvista di armi, strumenti, cibo e acqua, elementi che il giocatore dovrà procurarsi per sopravvivere.

Alcune zone dell’isola saranno inaccessibili fino a che Lara non sarà capace di apprendere determinate abilità fisiche che potranno essere apprese attraverso un sistema specifico, o dopo aver ottenuto l’equipaggiamento necessario per avanzare. Nei campi base il giocatore potrà combinare oggetti per crearne dei nuovi grazie al sistema di crafting, migliorare le abilità di Lara, accedere a missioni già sbloccate o viaggiare velocemente nei precedenti campi base.

È da sottolineare il sistema di combattimento, dove manca la meccanica di mira automatica, cosa presente in tutti i capitoli di Tomb Raider, sostituita da una mira libera. Il gioco introduce un istinto di sopravvivenza che il giocatore potrà usare quando rimarrà bloccato in un puzzle.

Altre novità sono rappresentate dalle interazioni con alcuni elementi dell’ambiente, che finiranno per crollare se Lara rimane sopra per troppo tempo; inoltre, i movimenti a mezz’aria sono stati migliorati.

Da criticare l’IA dei nemici, decisamente sotto la media, che abbassa di molto il livello di sfida del gioco.

Tomb Raider Definitive Edition: Pro e contro

I pro del gioco sono:

  • Trama ben sviluppata
  • Gameplay avvincente
  • La protagonista viene caratterizzata molto bene
  • Buona grafica

I Contro invece

  • IA nemica troppo carente
  • Gli enigmi non sono difficili come quelli dei capitoli originali

Tomb Raider Definitive Edition: commento finale

Questa nuova avventura di Lara è avvincente e ben strutturata nonostante una certa linearità e possiede una trama emotivamente coinvolgente. Dal punto di vista del gameplay, prende spunto dai vecchi capitoli delle serie, ma lascia a desiderare per l’IA nemica. Il titolo si conferma comunque come uno dei migliori del genere Action Adventure.

Voto finale: 7,5 su 10

Condividi su:

Bellux95

Bellux95

Grande appassionato di videogiochi da 10 anni ormai, cerco sempre di tenermi aggiornato sul mondo digitale. Stadia rappresenta una grande innovazione per me, il futuro del gaming e sono felice di poter scoprire insieme a voi le ultime novità al riguardo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per maggiori dettagli o per gestire il consenso vai alla sezione Cookie Policy.