Football Manager 2020: il ritorno del manageriale di calcio più atteso

Football Manager 2020: il ritorno del manageriale di calcio più atteso

Football Manager 2020 è un titolo che appartiene alla storica saga manageriale. Il gioco è disponibile anche su Google Stadia e migliaia di fan in tutto il mondo non vedono l’ora di provare questo nuovo capitolo sull’innovativa piattaforma per videogames. Ma com’è Football Manager 2020? vale la pena provarlo? Ebbene, ecco una recensione completa sul gioco!

Football Manager 2020: informazioni generali sul titolo

Come prima cosa, prima di addentrarsi nella recensione del nuovo capitolo, occorre analizzare alcune informazioni sul gioco

Football Manager 2020 è stato sviluppato dalla Software House Sports Interactive, come gli ultimi capitoli della serie. Per quanto riguarda la distribuzione, è stata la storica casa produttrice Sega che si è occupata di quest’aspetto. D’altro canto, si può dire che la serie di Football Manager sia uno degli ultimi baluardi che tengono Sega a galla dal tracollo totale. Il genere del videogioco è manageriale sportivo.

Il gioco è disponibile su Google Stadia ma anche su altre piattaforme come Nintendo Switch e dispositivi Microsoft Windows.

La data di rilascio del gioco è stata il 18 Novembre 2019.

Football Manager 2020: tra novità ed elementi storici della serie

Occorre dirlo sin da subito: Football Manager 2020 non si discosta molto dagli altri “episodi” di questa serie. Certo, ci sono state delle migliorie per quanto riguarda il comparto grafico, ora molto più fluido e caratterizzato. Inoltre, è stata aggiunta la funzione di visione totale della squadra. Il giocatore manager potrà vivere a 360 gradi la realtà del proprio team e comprendere le varie dinamiche. Si potrà controllare tutto, dalle spese finanziarie alle tattiche del club, fino ad arrivare alla gestione dello staff ed alle discussioni emotive tra compagni di squadra. Sono stati effettuati miglioramenti anche per quel che riguarda il realismo di infortuni e spese delle squadre controllate dalla CPU durante le sessioni di mercato

I comandi di Football Manager sono semplici ed intuitivi, chi è un appassionato della serie riuscirà ad iniziare una nuova partita senza troppi problemi. Anche chi si avvicina a questa tipologia di gioco comunque, potrà trovare facile comprendere le principali meccaniche, grazie ad un tutorial che guida un neo-giocatore passo dopo passo.

Alcune cose comunque, fanno storcere il naso. Prima fra tutti, l’interazione con i media virtuali all’interno del gioco. Presentata qualche edizione fa come una grossa novità, tale meccanica non è stata mai aggiornata e dopo poco tempo diventa ripetitiva e banale. Sinceramente, non ha molto senso questa funzione e non comporta modifiche all’interno dell’esperienza di gioco. Da criticare anche i tempi di caricamento, che alcune volte raggiungono proporzioni bibliche.

Football Manager 2020: Pro e contro del gioco

Pro:

  • Gameplay articolato ed affascinante
  • Completa immersione nella simulazione sportiva
  • Migliorata la grafica ed il realismo
  • Comandi intuitivi per chiunque

Contro:

  • Interazioni con i media virtuali praticamente inutili
  • Tempi di caricamento molto lunghi

Football Manager 2020: valutazione finale

Football Manager è senza ombra di dubbio un gioco che farà felici gli appassionati della serie. Anche coloro che vogliono provare il gioco possono entrare nella giusta ottica e godersi un’esperienza piacevole, provando una simulazione calcistica completa, la migliore nel mondo dei videogiochi odierni.

Voto finale: 7,5 su 10

Bellux95

Bellux95

Grande appassionato di videogiochi da 10 anni ormai, cerco sempre di tenermi aggiornato sul mondo digitale. Stadia rappresenta una grande innovazione per me, il futuro del gaming e sono felice di poter scoprire insieme a voi le ultime novità al riguardo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per maggiori o per gestire il consenso Clicca qui.