Cloud Gaming: vediamo insieme le migliori offerte del momento

Cloud Gaming: vediamo insieme le migliori offerte del momento

Google Stadia, GeForce Now, xCloud e Playstation Now: chi offre di più?

Quello che stiamo vivendo è senza dubbio il momento d’oro del Cloud Gaming. In un modo o nell’altro tutte le principali aziende del settore stanno cercando una via d’accesso ad un mercato che promette grandi profitti negli anni a venire.

Google, Sony, Microsoft e Nvidia hanno così iniziato a darsi battaglia, proponendo nuovi servizi, nuove offerte e una nuova esperienza videoludica. 

Tante teste, tante idee

La strada sembra tracciata: giocare in mobilità, su quanti più dispositivi possibili ed avere una resa almeno a livelli da console. Sin qui sembrano essere tutti d’accordo ma sul come ottenere questi risultati, beh, ogni marchio ha una propria visione, vediamo insieme quali sono le differenze. 

Google Stadia

Stadia permette di giocare praticamente su qualsiasi PC o Mac OS tramite Chrome; con una Chromecast Ultra connessa alla TV; o su smartphone se supportati. Ovviamente a patto di poter disporre di una connessione di rete fissa di buona qualità.

I piani previsti sono due: uno Free, completamente gratuito, ed uno Pro al costo di 9,99€ mensili. 

La versione Free comprende: 

  • Acquisto di giochi in qualsiasi momento
  • Risoluzione fino a 1080p
  • Frequenza fotogrammi 60fps
  • Audio Stereo

Non è possibile usufruire dei titoli gratuiti dell’abbonamento Pro e degli sconti esclusivi riservati al servizio a pagamento. 

La versione Pro invece offre:

  • Acquisto di giochi in qualsiasi momento
  • Risoluzione fino a 4K
  • Frequenza fotogrammi 60fps
  • Audio surround 5.1
  • Giochi gratuiti disponibili regolarmente
  • Sconti esclusivi su una selezione di giochi

Inoltre è possibile acquistare la Premier Edition al costo di 129€ che comprende un controller Stadia, una Chromecast Ultra e tre mesi di abbonamento Pro compresi nel prezzo.

Google ha comunque in programma di ampliare il servizio con diverse funzioni social e di estendere la compatibilità a numerosi dispositivi.

GeForce Now

La proposta di Nvidia, fruibile su Windows, Mac OS, Shield e Android, è vincolata ad una serie di requisiti di sistema per ciascuna piattaforma; consente di giocare a titoli acquistati su vari Store Digitali ( Steam, Uplay, Epic Games Store, etc. ) e anch’essa prevede due piani di abbonamento: Free e Founders

Piano Free:

  • Accesso standard ( mediante l’utilizzo di una coda di ingresso )
  • Durata sessione di un ora
  • Sessioni giornaliere illimitate

Piano Founders:

  • Al momento esaurito ma precedentemente offerto a 5,49€ al mese
  • Accesso prioritario
  • Durata sessione estesa
  • RTX ON

Anche in questo caso requisito fondamentale è una buona connessione e non è previsto lo streaming in 4K.

Playstation Now

Sony non prevede per il suo servizio un piano Free ma mette a disposizione dei nuovi utenti un periodo di prova gratuito di sette giorni, trascorsi i quali sarà possibile continuare ad utilizzare PS Now al prezzo di 9,99€ mensili.

Disponibile su Playstation 4 e PC Windows può contare su un parco titoli di oltre settecento giochi provenienti da PS4, PS3 e PS2. La massima risoluzione supportata è di 720p e non è previsto l’audio surround  ma la richiesta di banda è piuttosto contenuta. 

xCloud

Il progetto di Microsoft al momento sembra essere ancora in fase embrionale e appare più come un’estensione di Xbox piuttosto che un vero e proprio servizio di Cloud Gaming. Permette infatti di giocare in streaming ad una cinquantina di titoli per Xbox direttamente dal cloud, senza download, ma solo su smartphone o tablet ( Microsoft sta lavorando per estendere la compatibilità anche a PC Windows ) e a patto di possedere un controller Xbox supportato. La richiesta di banda non è eccessiva e il servizio funziona anche sotto rete 4G.

Conclusioni

Tra servizi in versione beta e altri ancora in fase di sviluppo fare un confronto in questo momento sarebbe senz’altro prematuro e non renderebbe merito a tutte le potenzialità che sarà in grado di offrire il Cloud Gaming in futuro. Ad ogni modo, tralasciando gli aspetti tecnici, queste sono le nostre considerazioni basate solo sulla base delle proposte al momento disponibili:

Google Stadia

Pro: 

  • Fruibile da tantissimi dispositivi
  • Supporto al 4K e all’audio 5.1

Contro:

  • Parco titoli troppo povero
  • Richiesta di banda difficile da soddisfare

GeForce Now

Pro:

  • Supporto agli Store digitali

Contro:

  • Limitazioni alle sessioni nel piano Free
  • Requisiti Hardware

Playstation Now

Pro:

  • Bassa richiesta di banda
  • Grande quantità di titoli disponibili

Contro:

  • Risoluzione solo a 720p
  • Pochi dispositivi compatibili

xCloud

Pro:

  • Supporto alla rete 4G

Contro:

  • Troppo legato all’ecosistema Microsoft
  • Disponibile solo su smartphone e tablet

La qualità di Stadia, la bassa richiesta di banda di PS Now, l’integrazione con gli Store digitali di GeForce Now e il supporto al 4G di xCloud forse riuniti in un unico servizio darebbero vita al miglior Cloud Gaming possibile. 

Al momento però non possiamo che aspettare di scoprire quali sorprese avrà ancora in serbo per noi questa fantastica tecnologia, che in un modo o nell’altro, sta cambiando per sempre il mondo dei Videogames.

Zinzenberg#7988

Zinzenberg#7988

Videogiocatore da sempre, appassionato di tecnologia e in particolare di tutto l'ecosistema Google. Stadia è l'unione perfetta di tutte le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa cookie di profilazione anche di terzi. Per maggiori o per gestire il consenso Clicca qui.